BUL – Banda Ultra Larga Sicilia
icona
Asse 02
Agenda digitale
icona Costo totale
191.000.000 euro
Europa Finanziamento PO FESR SICILIA 14/20
160.919.226 euro
Fibra ottica in tutti i comuni delll'Isola, Internet ultra veloce per tutti i cittadini siciliani
Migliorare la connessione web e potere attivare nuovi servizi come telemedicina, telelavoro ed educazione a distanza. E' l'obiettivo dell'intervento Bul che completerà la rete ultra veloce nell'Isola. La Sicilia è stata la prima regione in Italia ad aprire le centrali in fibra ottica nell’ambito del Grande progetto nazionale per la Banda ultralarga, la cui realizzazione è affidata a OpenFiber
Per saperne di più

Una rete ultra veloce per migliorare la connessione internet in tutta l’Isola e attivare nuovi servizi come telemedicina, telelavoro ed educazione a distanza. La Sicilia è stata la prima regione in Italia ad aprire i cantieri delle centrali in fibra ottica nell’ambito del Grande progetto nazionale “Banda Ultra Larga (BUL)”, la cui realizzazione è affidata a OpenFiber. L’intervento coinvolge oltre 250 comuni e due milioni di cittadini, per portare la connessione ad alta velocità anche nelle zone in cui gli operatori privati non investono (le cosiddette “aree bianche”). L’intervento contribuisce al raggiungimento dell’obiettivo dell’Agenda digitale europea e della Strategia italiana per la Banda ultra larga. I lavori riguardano la realizzazione di infrastrutture di rete per “coprire” con la fibra ottica tutte le 391 municipalità dell’Isola. La prima centrale aperta nell’ambito del grande progetto nazionale è stata quella di San Giovanni La Punta, nel Catanese. L’intervento, dall’importo complessivo di 191 milioni di euro, è sostenuto dal PO FESR Sicilia 2014-2020 con un finanziamento di 161 milioni.

Azione 2.1.1

Attuazione del Progetto Strategico Agenda Digitale per la Banda Ultra Larga

Beneficiario

Ministero dello sviluppo economico (Mise)

Data inizio lavori

01/01/2017

Data prevista fine lavori

31/12/2023

Dove

Sicilia, Italia